Come scrivere una newsletter
Condividi

Uno degli aspetti fondamentali di chi si occupa di web copywriting è capire come scrivere una newsletter efficace, ossia un testo da inviare ad una serie di contatti che risulti chiaro, immediato e che stimoli l’interesse di chi lo legge. Oggi, cari amici di Storybox, vi sveliamo un po’ di trucchi e segreti con esempi pratici.

Un titolo immediato

Il primo passo per capire come scrivere una newsletter è proprio nel titolo, che rappresenta il bigliettino da visita della mail, il punto in cui viene sintetizzato ed anticipato il contenuto della newsletter.

Ecco quindi un po’ di consigli per redigerlo al meglio:

–         Iniziare subito con parole chiave che mettano il focus sull’argomento

–         Mantenere massimo 60 battute

–         Evitare i termini tipici dello spam

Lo stile della comunicazione

Per imparare come scrivere una newsletter di successo è poi essenziale individuare il giusto stile e tono comunicativo. Darà un’impronta ben precisa al vostro brand, permettendo al lettore di individuare subito i vostri obiettivi.newsletter

Potreste avere un tono colloquiale oppure più formale, a seconda che intendiate fornire un messaggio più o meno professionale. In ogni caso, cercate di far capire a chi legge che dietro quel testo vi è una persona in carne ed ossa, che sta cercando di entrare in sintonia con il lettore e di proporre qualcosa potrebbe risultare molto interessante per lui.

Attenzione però a non scadere in un linguaggio inutilmente pomposo e roboante!

Il contenuto della newsletter

Ma cosa scrivere nel testo della newsletter?

Ci sono dei contenuti fondamentali, che ogni newsletter deve possedere per essere davvero scritta in maniera efficace. Essi sono:

–         Sintesi degli articoli da leggere, presi anzitutto dal vostro blog, ma anche da altre fonti

–         Ebook, ricerche e white paper

–         Approfondimenti dedicati a contenuti e temi esclusivi per gli utenti

–         Contenuti commerciali, assolutamente indispensabili.

Ma ecco cosa dovete curare nella elaborazione della vostra newsletter: la preview, anzitutto. Si tratta della sintesi che appare all’utente prima ancora di aprire la mail, che contiene mittente, oggetto e prime parole del testo: deve essere accattivante ed entrare immediatamente in argomento. Anche la sintesi è fondamentale, occorre essere efficaci e rapidi nel descrivere i nostri contenuti e dare al lettore un buon motivo per leggerci. Molta attenzione infine alla leggibilità della mail: considerate che spesso le newsletter vengono lette attraverso tablet o telefonini, inutile quindi appesantirle con video o immagini non essenziali che ne renderebbero difficile la fruibilità. E, se proprio immagine deve esserci, che sia ottimizzata per il web.

Questi sono i consigli pratici per scrivere una newsletter che sia migliore possibile. Fateci sapere com’è andata!

Leave a reply